Dipingere a Roma al Tempo di Pasquale I: S. Prassede all'Esquilino e S. Cecilia in Trastevere

Giulia Bordi, Carles Mancho, Valeria Valentini

Resum


Il complesso basilicale di S. Prassede, realizzato da Pasquale I (817-824) all’inizio del suo pontificato, conserva uno dei cicli affrescati più importante della città di Roma altomedievale, e che insieme all’architettura e ai mosaici di questa stessa basilica, concorrono a creare un monumento privilegiato per lo studio della produzione artistica di inizio IX secolo. In questa sede proponiamo un primo approccio allo studio di questi affreschi finora poco indagati e una revisione di quanto detto fino ad oggi su un altro complesso legato alla figura di Pasquale I, S. Cecilia in Trastevere, e più precisamente sulla decorazione del suo battistero. Questa ricerca fa parte di un progetto più ambizioso in cui si punta ad approfondire la Roma di Pasquale I in occasione del 12º centenario dell’insediamento del pontefice.

Paraules clau


Santa Prassede; Santa Cecilia; Pasquale I; Mosaico; Affreschi; Roma; Pontefice; Martiri

Enllaços refback

  • No hi ha cap enllaç refback.


RCUB revistesub@ub.edu Avís Legal RCUB Universitat de Barcelona